CONOSCI
LA TUA PELLE


Dal latino cutis, la pelle (o cute) ha la funzione di assicurare protezione all’organismo e fungere da barriera esterna. Con una superficie totale che varia da 1,5 a 2 mq e uno spessore compreso tra gli 0,5 mm e i 4-6 mm a seconda delle diverse parti del corpo, la pelle è il nostro punto di contatto con il mondo esterno, quel filtro che ci mette in relazione con gli altri. Un canale di comunicazione primario e allo stesso tempo una vera barriera anatomica. La pelle è inoltre un vero e proprio organo del nostro corpo, il più pesante di tutti. Legata strettamente alla nostra persona, rivela il nostro profumo e a volte i nostri sentimenti: un rossore improvviso, un brivido di paura o di freddo. È quindi importante prendersene cura quotidianamente per evitare che perda le sue barriere naturali e per mantenerla bella e sana. Per far questo è necessario scegliere prodotti efficaci e far proprie alcune buone abitudini, anche alimentari.

Come è composta

Capire la composizione della pelle è importante per capire come prendersene cura. La struttura della pelle è molto complessa e si compone di tre strati: epidermide, derma e tessuto adiposo sottocutaneo (o ipoderma). L’epidermide è la parte più esterna, costituita per il 20-35% da acqua, è la vera barriera che mantiene l’idratazione e impedisce alle sostanze esterne di penetrare sottocute. Il derma è lo strato intermedio formato principalmente da fibre, che rendono la pelle forte ed elastica, oltre che da proteine, zuccheri e acqua. Più in profondità c’è il tessuto sottocutaneo, ricco di adipe, che si trova tra pelle e muscoli e che svolge una funzione isolante e protettiva contro i traumi.

Come si classifica

Così come ci sono tante caratteristiche peculiari nell’aspetto fisico di una persona, a partire dal tipo di capelli, lisci, ricci, fini, grossi o ad esempio dal colore degli occhi chiari o scuri, allo stesso modo esistono varie tipologie di pelle determinate da fattori esterni oltre che congeniti. Secca, normale, mista o grassa che sia, la pelle necessita sempre di trattamenti specifici per essere in salute. Da recenti ricerche emerge che il 40% delle donne ha una pelle grassa o mista; il 34% normale; il 33% sensibile/molto sensibile o reattiva; il 18% mista ma più secca; il 17% molto secca; il 10% denuncia arrossamenti mentre il 4% soffre di eczema atopico o dermatite.

La pelle secca

La tipologia secca è forse la più sensibile, irritabile, soggetta ad arrossamenti e bisognosa di cure. Infatti, se non idratata perde elasticità e tende a invecchiare precocemente. È il tipo di pelle più predisposto a manifestare reazioni allergiche ed è più vulnerabile ad aggressioni esterne come il freddo. Consigli e rimedi

 

La pelle normale

La pelle normale è più compatta ed elastica ed è tendenzialmente la meno problematica perché ha un giusto equilibrio di acqua e lipidi e un livello di sensibilità moderato. La pelle mista è la più diffusa tra le donne, più oleosa solo in alcune zone come naso e fronte (la classica zona T) e più secca nel resto del viso. È abbastanza semplice prendersene cura dal momento che le parti più “grasse” necessitano di una pulizia frequente, mentre quelle secche hanno bisogno di idratazione e nutrimento. Consigli e rimedi

L’ultima tipologia è quella grassa, caratterizzata da eccessiva oleosità, si presenta spesso lucida e con imperfezioni ad esempio i cosiddetti punti neri e i pori dilatati. È a maggior rischio di acne soprattutto in età adolescenziale ma rispetto alle altre è un tipo di pelle che non ha particolare tendenza all’invecchiamento o alla comparsa di rughe. Consigli e rimedi

Perchè è importante prendersene cura

La pelle è la parte più visibile del nostro corpo e quella più esposta. È il primo elemento in cui ci si imbatte visivamente quando si incontra qualcuno, a partire dal quale percepiamo lo stato di salute e benessere di ognuno di noi. Quante volte, soprattutto in relazione alla pelle del viso sentiamo dire “che bella pelle distesa che hai” o al contrario “hai il viso po’ tirato” per indicare stanchezza o malessere? Lo stato della pelle misura il tempo che passa, tiene traccia di cambiamenti e traumi ed è spia degli stati d’animo. Prendersi cura della propria pelle è fondamentale e possibile attraverso piccoli accorgimenti e prodotti specifici per tipo di pelle e per problematica da curare.

Consigli per la Pelle
Cura il tuo Viso
Cura il tuo Corpo
Problematiche della Pelle