DERMATITE ATOPICA

Cos’è

La dermatite atopica, conosciuta anche come eczema atopico, è un’infiammazione della pelle tipica dei bambini (ne colpisce infatti circa il 15-20%) ma può però manifestarsi anche in età adulta. È caratterizzata da un’infiammazione ad andamento cronico e recidivante che provoca spesso pruriti, screpolature e la comparsa di chiazze rosse e possibile essudato sieroso. Nei bambini questo fastidioso eczema è tipico di alcune parti del viso come le guance, i gomiti e le ginocchia, mentre negli adulti compare soprattutto su mani, piedi e ai lati del collo. Si tratta di una patologia fastidiosa anche perché tende a ripresentarsi con fasi acute alternate a fasi di quiescenza. Necessita di cure piuttosto lunghe e spesso nei bambini preannuncia il possibile sviluppo di allergie e di altre patologie legate alla respirazione, come riniti e asma allergico.

Cosa la causa

Nella maggior parte dei casi alla base della dermatite atopica c’è una predisposizione genetica e quindi la presenza di altri casi in famiglia. Anche il tipo di clima sembra avere un ruolo sulla sua comparsa (ad esempio l’aria troppo secca), così come l’ambiente circostante (è una malattia più diffusa tra chi vive in città). Ci sono poi dei fattori scatenanti che fungono da trigger per le fasi acute di malattia, tra questi i più comuni sono allergeni ambientali (ad esempio polveri domestiche, pollini etc.), inquinamento, infezioni (batteriche, fungine, virali), fattori stressogeni psichici e fisici, contatto diretto della pelle con indumenti di lana, etc.

I rimedi

Nella maggior parte dei casi per alleviare prurito o bruciore si possono utilizzare differenti rimedi naturali come: creme emollienti, idratanti e lenitive a base di estratti vegetali quali burro di karitи o acido glicirretico, un estratto della liquirizia. Anche sostanze come l’estratto di vitis vinifera e la telmesteina sono un buon coadiuvante per alleviare i fastidi provocati dalla dermatite atopica, oltre ad avere un effetto antiossidante protettivo nei confronti dei radicali liberi. Come primo approccio è quindi fondamentale instaurare un trattamento topico che combatta i segni e i sintomi più comuni della dermatite atopica: la xerosi (secchezza), il prurito, il rossore e l’infiammazione. È quindi fondamentale usare trattamenti topici con una formulazione specifica che allo stesso tempo protegga, idrati e lenisca la pelle. Sarà poi il medico (pediatra o dermatologo) a indirizzare più correttamente il percorso terapeutico più adatto per il singolo paziente.



Acne e Impurità
Consigli per la Pelle